Centro semiresidenziale -

Centro semiresidenziale

REGIME SEMI RESIDENZIALE (accreditamento per 15 utenti)

Medico Responsabile Dr.ssa Simona Izzo Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione.

Il Centro Semiresidenziale lavora per progetti riabilitativi educativi attraverso attività individuali e di gruppo mirate ad individuare e potenziare le abilità di ciascun utente.

Vengono trattate tutte quelle patologie che comportano disabilità intellettiva quali ad esempio, le malattie genetiche e secondarie a traumatismi o legate ai disturbi pervasivi dello sviluppo.

L’equipe multidisciplinare è composta da: Medico Responsabile, Neurologa, Psicologa, Medico Internista, Educatore Professionale, Terapisti della Riabilitazione e Musicoterapista che operano in sinergia tra di loro elaborando per ogni utente un progetto riabilitativo globale che individua aree critiche e punti di forza da utilizzare per abilitare e riabilitare l’utente al fine di fargli raggiungere la maggiore autonomia possibile.

La presa in carico della famiglia vede coinvolta l’Assistente sociale, che offre la propria competenza nel seguire pratiche burocratiche utili a garantire il godimento dei diritti degli ospiti.

Il Centro fornisce le seguenti tipologie di interventi: riabilitazione cognitiva, riabilitazione neuromotoria, riabilitazione psicomotoria, terapia psicologica, riabilitazione psichiatrica, terapia occupazionale, musicoterapia, intervento educativo e attività motorie.

Ciascun operatore interviene nella propria area di competenza valutando costantemente i livelli raggiunti da ogni singolo utente.

A supporto del lavoro quotidiano sono presenti operatori socio sanitati, assistenziali e di base.

Per il regime semi-residenziale applica il seguente orario di attività: 9:00-16:30 dal lunedì al venerdì, per un totale di 36 ore settimanali.

All’arrivo, gli utenti sono accolti da assistenti e educatori dopodiché iniziano le attività riabilitative.

Il pranzo, preparato dalla cucina interna del Centro, è generalmente consumato dalle 12:00 alle 12:30, con la compresenza del personale OSS e degli educatori professionali, i quali successivamente al pranzo e fino alle 16:30 prestano impegno nelle attività riabilitative individuali.

Lista di Attesa e inserimento

A causa dell’emergenza COVID-19 sono sospesi gli inserimenti, le prime visite e i nuovi ingressi dal 5 marzo 2020 sino a nuove disposizioni ASL

La richiesta di trattamenti riabilitativi può avvenire sia tramite contatto diretto con il paziente e/o i suoi familiari (anche telefonico) sia attraverso la segnalazione da parte dei servizi territoriali, previa compilazione del consenso Informato (Allegato J alla Carta dei Servizi) e di un modulo di inserimento da parte dell’utente (Allegato D Alla Carta dei Servizi) e del medico curante, con autorizzazione da parte del Servizio di Riabilitazione della Asl.

La funzione di vigilanza sulla gestione delle liste di attesa del Centro è compito del Direttore Sanitario Dr.ssa Simona Izzo; la tenuta della documentazione relativa alle liste del Servizio Residenziale e Semiresidenziale è di competenza dell’Ass. Sociale Dr.ssa Roberta Calzavara.

Contatti: tel. 06.65742197/fax 06.89281029, lun-ven, 09:00/16:30, inserimenti@sanfrancescocoop.it

  • Criteri e Modalità

Il Modulo per la richiesta di inserimento (scaricabile via internet all’indirizzo www.sanfrancescocoop.it o da richiedere alla Segreteria Amministrativa) deve essere compilata dai servizi invianti o da un familiare/tutore e consegnata o inviata per fax (06.89281029) o e-mail (inserimenti@sanfrancescocoop.it) all’Assistente Sociale del Centro di Riabilitazione Psicomotoria Padre Pio.
Per essere valutate le domande di inserimento dovranno essere compilate in tutte le parti ed in particolare dovranno riportare:

  • i dati anagrafici del paziente;
  • l’indicazione della ASL di appartenenza;
  • la patologia oggetto della riabilitazione;
  • la terapia in corso;
  • l’anamnesi;
  • il timbro del medico curante, o dello specialista di riferimento;
  • la firma leggibile del familiare o tutore;
  • il recapito telefonico del proponente.

N.B.: la mancata compilazione delle voci sopraindicate impedirà la valutazione della scheda.
Le domande verranno valutate entro 7 giorni lavorativi.
L’Equipe specialistica del Centro di Riabilitazione Psicomotoria Padre Pio può riservarsi di richiedere ulteriori chiarimenti.

L’esito della domanda verrà comunicato telefonicamente o tramite fax o e-mail direttamente al recapito indicato nella richiesta di inserimento, entro i 7 giorni lavorativi. Per ulteriori informazioni si può contattare la Segreteria del Centro di Riabilitazione Psicomotoria Padre Pio ai seguenti recapiti:
Telefono 06.65742197 Fax 06.89281029 E-mail: inserimenti@sanfrancescocoop.it
L’Ufficio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 15.30.

L’esito della domanda può essere:

  • Accettazione della domanda;
  • Richiesta di ulteriori chiarimenti clinici;
  • Rifiuto della domanda. La motivazione dell’eventuale rifiuto sarà comunicata al familiare/tutore o al referente dei servizi di riferimento.

In caso di Accettazione il paziente è inserito in lista di attesa e per ricevuta, viene consegnato al familiare/tutore il modulo di inserimento in lista d’attesa con il numero di posizione e la data di inserimento in lista.
Appena disponibile il posto si contattano, telefonicamente o tramite fax/e-mail, i familiari o i Servizi proponenti, per fissare la data della prima visita (E’ quindi essenziale specificare bene nella domanda di ricovero, i recapiti telefonici dove poter essere contattati). L’eventuale inserimento del paziente in altra Struttura dovrà essere tempestivamente comunicato.

Al termine della prima visita l’équipe riabilitativa esprime il proprio parere sull’inserimento del paziente nel Centro e, se favorevole, concorda con familiari/tutori le modalità dell’inserimento. In questa occasione viene anche fornita copia della Carta dei Servizi con i relativi allegati.

L’accettazione avverrà al mattino, dalle 10.00 alle 11.00. Al momento dell’ingresso il paziente dovrà essere accompagnato da un familiare e munito, ai sensi della vigente normativa, della documentazione indicata nella Richiesta di Inserimento Allegati 3 e 4.
Non possono in nessun caso essere effettuati inserimenti senza i documenti sopra indicati.
In ogni caso la Direzione Sanitaria del Centro di Riabilitazione Psicomotoria Padre Pio è a disposizione per qualsiasi chiarimento.

  • Tempi medi

  • Modulo inserimento (e consenso Privacy)

Servizi in accreditamento

Psicologia:

Vengono operati sistematici interventi di supporto psicologico individuale, di gruppo e di sostegno ai familiari.

Fisioterapia e Fisiokinesiterapia:

Prevede interventi incentrati sul miglioramento della percezione e dello schema corporeo, per la rieducazione funzionale delle disabilità motorie, neuromotorie e per il recupero delle funzioni cardio-respiratorie.

Terapia occupazionale:

Attraverso attività individuali o di gruppo (ludiche, espressive, di vita quotidiana o di Reality Orientation Therapy) il terapista opera per il mantenimento e la stimolazione delle capacità cognitive, motorie e socio relazionali.

Logopedia

Il logopedista interviene individualmente e di gruppo nelle patologie della parola, della voce e del linguaggio orale e scritto.

Musicoterapia:

Lavorando sulla scoperta dello spazio sonoro e utilizzando la musica come canale di comunicazione non verbale, si facilita l’attuazione di progetti di integrazione spaziale, temporale e sociale dell’individuo.

Acquisizione e/o consolidamento dell’autonomia funzionale di base:

Gli educatori e gli operatori socio assistenziali seguono costantemente gli utenti, in regime sia residenziale sia diurno, negli obiettivi di acquisizione e consolidamento delle competenze relative a

− cura ed igiene della persona

− alimentazione

Apprendimento di competenze sociali e socio-culturali:

Gli educatori professionali, in stretta collaborazione con l’équipe socio-sanitaria, provvedono ad elaborare ed aggiornare il PAI (piano di assistenza individualizzata). A loro è affidata la supervisione nell’apprendimento di competenze sociali e socio-culturali attraverso

– gestione di compiti comuni

– partecipazione ad attività ricreative, gite, soggiorni estivi ed invernali, iniziative di quartiere, ecc.

Servizio di Assistenza Sociale

L’intervento dell’Assistente Sociale ha l’obiettivo di garantire all’utente il maggior sviluppo possibile della propria autonomia, promuovendone l’inserimento e l’integrazione nel contesto sociale.

Progetto espressivo:

Attività vocate alla estrinsecazione del “sé”, tali da consentire agli ospiti di poter vivere il senso del “sentirsi liberi”

– attività di teatro

– laboratori-atelier di disegno e pittura

– laboratorio di cucina (Link)

– attività di tessitura, ricamo, maglia, uncinetto.

Servizi in forma privata

Elenco servizi e tariffe

Laboratorio di cucina

Il laboratorio di cucina ha la finalità di raggiungere l’acquisizione dell’autonomia in un contesto stimolante e gratificante attraverso la socializzazione e la collaborazione, il saper stare insieme, il condividere spazi e materiali, sperimentando la possibilità di vivere lo spazio della cucina, generalmente accessibile in un contesto familiare abituale.

Abbiamo iniziato da circa 3 anni, svolgendo il laboratorio nell’ambito delle attività di Terapia Occupazionale il giovedì pomeriggio dalle 14 alle 20.

Il laboratorio prevede che gli utenti, insieme alla Terapista, decidano il menù inerente il tema scelto a inizio anno.

Nel tempo abbiamo svolto i laboratori con diversi temi:

  • Cucina internazionale – ripercorrendo le tradizioni culturali, musicali e culinarie di diversi stati

  • Cucina regionale italiana– ripercorrendo le tradizioni culturali, musicali e culinarie delle regioni italiane

  • CuCINEMA – abbiamo preparato le ricette di vari film famosi, vedendo insieme gli spezzoni dei vari film

  • CronoCucina – ricette inerenti le festività ricorrenti, o eventi significativi prossimi al giorno di realizzazione del laboratorio ( es: tipiche del Natale, Pasqua, festa della mamma, primavera…)

Si compila insieme la lista della spesa, e 3 utenti a rotazione, ogni giovedì, si recano al supermercato per fare la spesa necessaria a realizzare le ricette. Successivamente, il gruppo utenti svolge il laboratorio di cucina

. A fine preparazione si allestisce la stanza refettorio per la cena, si apparecchia, si sporziona quanto preparato e si serve la cena a tutti.

Obiettivi cognitivi:

  • Discriminare sapori e odori;

  • Saper identificare i pericoli (es.: fuoco, lame…)

  • Maneggiare in modo adeguato utensili da cucina;

  • Svolgere in successione le attività seguendo in modo ordinato la ricetta;

  • Controllare i tempi e i diversi tipi di cottura;

  • Assimilare e usare vocaboli relativi alle azioni e agli alimenti utilizzati

  • Sviluppo motricità fine, abilità bimanuali e oculo manuali.

  • Capacità di trovare alternative e soluzioni (problem solving)

Obiettivi formativi:

  • Conoscere gli strumenti in modo adeguato;

  • Acquisire autonomia operativa nell’esecuzione delle ricette;

  • Svolgere in successione le attività seguendo in modo ordinato la ricetta;

  • Rafforzare il lavoro di gruppo e la capacità di fare squadra

WE di autonomia

Soggiorni Estivi:

Nel mese di Agosto il Centro organizza i soggiorni estivi per gli utenti residenziali e semiresidenziali.

Le attività dei soggiorni, sono una prosecuzione del progetto riabiliativo:

in un’atmosfera di allegria e accoglienza si cerca di favorire la comunicazione, la socializzazione e l’espressione della creatività, valorizzando le iniziative di integrazione proposte dal nuovo ambiente, le autonomie degli utenti, le abilità sociali e relazionali.

Viene solitamente utilizzato un tema comune su cui organizzare le attività e i laboratori.

I soggiorni vengono effettuati preferibilmente presso località collinari, in case per ferie o in accessibili ai disabili.

Interventi proposti:

  • Laboratori per la cura del sé

  • Attività manuali per il miglioramento della manualità fine e bimanuale

  • Attività ludico ricreative di gruppo: giochi di squadra, giochi di abilità, giochi di cooperazione e di attenzione e ascolto.

  • Uscite di gruppo